Twitter

La Struttura Oggi

La nostra struttura, di definito esclusivo indirizzo chirurgico, è stata riorganizzata intorno alla sua vocazione ed al suo rinnovato indirizzo programmatico. Si sviluppa su sei livelli fuori terra ed uno seminterrato con tre ascensori montalettighe di cui uno ad uso interno ed uno equipaggiato ed abilitato all’ uso per evacuazione in caso di incendio: Ha due scale, entrambe utilizzabili come via di fuga ed una ripartizione in 14 compartimenti isolabili automaticamente in caso d’incendio. Il controllo del rischio incendio è affidato ad una centrale unica con allarmi automatici nei compartimenti ed in postazione presidiata h24. Una cabina elettrica di trasformazione autonoma ed esclusiva riduce enormemente il rischio di stop al servizio secondari ad avarie in zona ed un impianto di switch totale su gruppo elettrogeno interviene in caso di temporanee interruzioni della fornitura elettrica. Tutte le utenze direttamente finalizzate alle prestazioni ai pazienti sono alimentate previa interposizione di gruppo di continuità.
Quanto agli spazi destinati ai ricoveri, la scelta è stata quella di compattarli in due unità funzionali (Area Materno-infantile e Dipartimento di Chirurgia) per realizzare i seguenti obiettivi:
-    Mantenere uno spazio ricoveri compatto in modo da avere una maggior presenza di personale parasanitario turnista e un più alto livello di monitoraggio e nursing. Ciò ha permesso di dare a tutti i pazienti un livello di accoglienza alberghiera medio - alta rinunciando alla consolidata tradizione di un reparto per pazienti solventi separato e di spazi ricovero per le singole branche chirurgiche attivate. Questo avrebbe portato ad una diversa distribuzione del personale attivo su posto letto con una ineluttabile riduzione della qualità assistenziale.
-    Utilizzare le risorse così economizzate per far sì che tutte le camere di degenza siano equipaggiate con aria filtrata e climatizzata; travi testaletto con luce lettura ed indiretta, presa vuoto ed ossigeno per ogni posto letto, letti a movimento elettrico a cinque sezioni con autonomo controllo da parte del paziente; predisposizione per il monitoraggio remoto delle funzioni vitali; luce di sorveglianza notturna che, insieme con le visive comandate, permette la sorveglianza dei pazienti dall’ esterno senza necessariamente intralciare il loro riposo e la loro privacy; servizi in camera con igienici sospesi per una più adeguata sanificazione; televisione in camera; telefono abilitato per la selezione diretta dall’esterno tramite linee passanti. I due reparti di degenza, ubicati al primo ed al secondo piano, sono inoltre dotati di camera specificatamente attrezzata per il ricovero di diversamente abili, di  bagno assistito, di sala d’attesa – soggiorno di piano con punto ristoro e servizi per i visitatori, camera di ricovero isolata con vano filtro per il ricovero di pazienti contumaciali. Al primo piano, destinato ai ricoveri del dipartimento di chirurgia, è stato inoltre predisposto uno spazio adeguato per un confortevole ricovero di bambini. Al secondo piano, destinato all’ area materno – infantile, è stato attrezzato un moderno nido fisiologico isolato e filtrato con visive insonorizzate per la tutela dei neonati da eccessive stimolazioni nei primi giorni di adattamento alla vita autonoma senza per questo intercluderli alla gioiosa fruizione dei parenti; annesso al nido fisiologico è stato realizzato una terapia intermedia per i neonati in adattamento sorvegliato; il nido tutto è incluso nello spazio ricoveri di ostetricia affinché la scelta di incentivare il rooming-in  sia letta anche come un tempo opportuno per madre e bambino al reciproco adattamento con la rasserenante supervisione del personale ostetrico e la pronta disponibilità ‘in sede’ di un esperto neonatologo.

L’intera superficie del terzo piano è stata destinata alla realizzazione del blocco operatorio con annessa sala gessi e del blocco parto con annesse sale travaglio.

Al quinto piano, non aperto al pubblico, sono localizzati i laboratori d’analisi in vitro.

Al piano terra sono ubicati l’accettazione, gli ambulatori di continuità assistenziale, gli uffici amministrativi, gli uffici della Direzione Sanitaria, il Bar e la Cappella.

Al piano seminterrato un ampio gabinetto di diagnostica per immagini che dispone delle seguenti attrezzature: TAC. Tocostratigrafo, Radioscopio telecomandato, Ortopantomografo, Mammografo ed Arto-scan Ecografo, Gastro e Colonscopio. Tutte le immagini di acquisizione radiologica vengono digitalizzate ed immagazzinate per memoria digitale a prescindere dalla conservazione della cartella clinica.

Sempre al piano seminterrato, ma compartimentato e con uscita autonoma, è stata collocata la ‘Morgue’ che prevede, oltre agli spazi per la sosta delle salme e per i dolenti con relativi servizi, un adeguata struttura per la realizzazione in loco di riscontri diagnostici ed autopsie.                                                                                                                                                                                             

Pur nel rispetto delle diversità di credo e di religione la nostra scelta, in linea con la tradizione della struttura e con quella della nostra utenza, prescindendo dalle recenti dialettiche mosse sulla materia, è stata quella di volere all’interno della struttura una cappella Cristiana Cattolica a disposizione degli utenti e degli operatori. All’ interno della stessa sono bene accetti gli adepti di altre religioni e gli atei che volessero fruire di quello spazio per raccogliersi in preghiera o meditazione.

 

Ismess - Provider ECM